Veniamo subito al dunque: parliamo del Blue Blazer.

No, la moda non c’entra niente, potete pure mettere via le vostre camicie. Il Blue Blazer è un cocktail infuocato, molto caldo e davvero delizioso.

Cosa c’è in un Blue Blazer?

Sebbene questo cocktail esista da più di 150 anni, non sono in molti a sapere cosa contenga. In origine veniva preparato con whisky, acqua, zucchero e limone, ma ora è facile trovarne diverse varianti moderne.

blue blazer

Chi Ha Inventato Il Blue Blazer?

Nel 1862, Jerry Thomas, il bartender errante per antonomasia, stilò la prima ricetta del Blue Blazer. Va detto, a onor del vero, che dare fuoco agli alcolici durante la miscelazione era una pratica in uso già dai tempi di Shakespeare. Jerry in realtà è passato alla storia per l’ardita tecnica con cui lanciava il contenuto infiammato da una tazza all’altra. Pare che se la cavasse proprio bene a giocare con il fuoco!

Come Si Prepara Un Blue Blazer?

Per prima cosa, non provateci mai a casa!!!

Darete fuoco a casa vostra e a tutto il vicinato. Il Blue Blazer è un cocktail che deve essere preparato soltanto da professionisti qualificati e in un ambiente consono.

Mads Voorhoeve, il proprietario della EBS di Amsterdam, ha creato una versione aggiornata del Blue Blazer conferendogli un tocco caraibico da far venire l’acquolina in bocca.

Ecco come si prepara…

Ingredienti

  • Rum heavy giamaicano
  • Sciroppo d’ananas fatto in casa
  • Curacao Bitters per una sensazione caraibica
  • Acqua calda per poter dar fuoco e diluire

Preparazione

  1. Per prima cosa aggiungere 2 gocce di Curacao Bitters in uno dei bicchieri di metallo
  2. Poi versare nello stesso bicchiere 15 ml di sciroppo d’ananas
  3. Aggiungere 50 ml di acqua bollente nell’altro bicchiere
  4. Versare 50 ml di rum e aggiungere… il FUOCO!
  5. Aggiungere il rum infuocato all’acqua e iniziare a passare il drink da un bicchiere all’altro
  6. Dopo un paio di scambi, versare il contenuto in una grossa bottiglia e affumicarlo per una ventina di secondi
  7. Aggiungere un’ultima fiammata per far sparire il fumo e versare il Blue Blazer in un bicchiere
  8. Non è necessario aggiungere alcuna guarnizione, alla presentazione ci penserà l’aroma!

smoke
Il cocktail sarà bollente?

Bollente, non proprio. Caldo, be’, sì. Come una spiaggia caraibica.

Et voilà!

Il Blue Blazer in versione aggiornata con un tocco tropicale. Ma è davvero il drink più pericoloso al mondo? Da bere, no di certo. E da preparare? Sì, non ci sono dubbi. Pertanto, cercate di non correte rischi inutili e preparatelo con dei professionisti qualificati.