Facciamo un tuffo nel passato ed immaginiamo di essere negli anni ’30, i famosi anni del Proibizionismo: tra qualche passo di Swing ed un Bloody Mary cocktail, iniziamo a ballare a ritmo di note speziate, scoprendo le origini, i segreti e le curiosità di questo cocktail energizzante al succo di pomodoro!
Dal colore rosso fuoco e dal sapore fresco, secondo alcuni racconti, il suo nome è da attribuire alla regina d’Inghilterra Maria Tudor, detta per l’appunto “La Sanguinaria”, mentre dobbiamo ringraziare l’attore George Jessel e poi il francese Fernand Petiot per la sua creazione e poi per la sua versione definitiva. Tutti pronti a saltare in pista ed iniziare a ballare? Cominciamo!

Bloody Mary: ingredienti piccanti e non…

Ingredienti del bloody mary: vodka, tabasco e lime

Iniziamo a muoverci in direzione del supermarket più vicino con la seguente lista della spesa:

  • 40 Ml di Vodka
  • 80 Ml di succo di pomodoro
  • 3 gocce di salsa Worcestershire
  • 3 gocce di Tabasco
  • un pizzico di sale di sedano
  • un pizzico di pepe
  • 10 Ml di succo di limone fresco
  • cubetti di ghiaccio
  • guarnizione: un gambo di sedano

Fatta la spesa, è giunto il momento di svelarvi qualche segreto prima di procedere con la storica ed originale ricetta del Bloody Mary.
Innanzitutto vi consigliamo di far rotolare il limone su di una superficie piana prima di spremerlo, così da aumentare notevolmente la freschezza e l’intensità del suo sapore che unito alle note piccanti del Tabasco e della salsa Worcestershire creano un armonioso e squisito equilibrio dal retrogusto pungente e a tratti acidulo. Per quanto riguarda la corposità dell’intero drink invece, vi riveliamo il metodo grazie al quale sia possibile ottenerla! Stiamo parlando del “ROLLING”, una tecnica che permette di miscelare gli ingredienti con l’utilizzo di due shaker, versando ripetute volte dall’alto verso il basso la miscela dallo shaker con ghiaccio a quello senza ghiaccio sino all’ottenimento della consistenza perfetta, che nel nostro caso sarà vellutata e raffreddata al punto giusto.

Bloody Mary: ricetta passo dopo passo

Adesso cambiamo musica e muoviamoci in direzione della preparazione di questa bevanda saporita:

  1. Prendere un bicchiere Highball
  2. Spremere e filtrare il succo di limone
  3. Aggiungere i cubetti di ghiaccio nello shaker
  4. Versare vodka, succo di pomodoro, succo di limone filtrato, Tabasco, salsa Worcestershire, sale e pepe
  5. Miscelare attraverso la tecnica del Rolling
  6. Versare nel bicchiere la miscela
  7. Decorare con un gambo di sedano

Il nostro Bloody Mary è pronto per essere gustato sia al mattino come ricostituente, che nel primo pomeriggio/sera durante un aperitivo sfizioso magari accompagnato dalla vostra playlist musicale preferita! Se invece non amate la salsa di pomodoro, e vi piacerebbe provare un drink comunque fresco e dissetante, provate il Tom Collins, è delizioso!

Vorreste scoprire altre interessanti ricette? Se sì, date un’occhiata al nostro Corso Barman Internazionale o ai nostri Corsi Barman Online che rilasciano un attestato e che potete seguire da dove volete!